Danno da contrattazione collettiva decentrata illegittima. Seconda Parte

Se i rappresentanti sindacali delle parti privati non rispondono innanzi la Corte di Conti, discorso diverso vale per i soggetti che agiscono per la parte pubblica. Costoro infatti sono soggetti ad una specifica responsabilità amministrativa, per eventuali danni arrecati all’ente a seguito della sottoscrizione e dell’applicazione di contratti non conformi ai vincoli derivanti dalla legge …

Danno da contrattazione collettiva decentrata illegittima: i soggetti coinvolti

Passiamo in rassegna una recente sentenza della Corte dei Conti Sicilia con oggetto il danno erariale da contrattazione decentrata illegittima. La pronuncia ha il pregio di trattare e di chiarire numerosi punti critici in ordine ai profili responsabilità relativi alle varie figure coinvolte nella contrattazione decentrata. La vicenda Il danno in contestazione trae origine dall’esborso …

Sanzioni disciplinari e discrezionalità della PA

Riproponiamo le principali direttive ermeneutiche fatte proprie dalla giurisprudenza amministrativa in tema di sanzioni disciplinari per i dipendenti pubblici, compresi quelli appartenenti ai corpi militari. Preliminarmente si riporta la normativa di riferimento: l’art. 1355 del D.Lgs. n. 66/2010, nell’enunciare i criteri per la irrogazione delle sanzioni disciplinari, dispone: “ 1. Le sanzioni disciplinari sono commisurate …

Le posizioni Organizzative: cosa dice la giurisprudenza. II Parte

Quando sorge il diritto all’indennità? Il diritto all’indennità di posizione organizzativa nasce solo all’esito della procedura concertata prevista dalla contrattazione collettiva, desumendosi l’inesistenza di un obbligo incondizionato all’istituzione di posizioni organizzative da parte delle aziende e degli enti di comparto. Ne consegue l’esclusione di un danno da perdita di “chance” prima della dell’adozione della delibera …

Posizioni Organizzative: cosa dice la giurisprudenza

La figura delle posizioni organizzative viene alla luce a seguito del D.lgs. 80/98 che, ponendosi come obiettivo al separazione fra politica e amministrazione, ha evidenziato quali fossero gli atti di competenza degli organi politici e quali quelli da attribuire agli organi gestionali. La P.O. andava dunque originariamente a sopperire, nei comuni di piccole dimensioni, alla …

Pubblico impiego progressione in carriera

La tematica della progressione in carriera dei pubblici dipendenti rispondono a principi fondamentali validi per qualsiasi tipo di organizzazione lavorativa pubblica o privata che sia:  è evidente che, per stabilire le capacità professionali e l’attitudine a svolgere funzioni superiori, ci si debba basare sulla “preparazione professionale di tipo teorico” (documentata da titoli acquisiti al fascicolo personale), sulle “capacità …